Vernante, il borgo da fiaba con i suoi murales che raccontano la storia di Pinocchio (Piemonte)

Viaggi Viaggi ed esperienze family friendly

2022 – A pochi chilometri da Cuneo, (circa 20km) tra montagne e natura Piemontese, si trova un piccolo borgo da fiaba chiamato Vernante.

Grazie hai tantissimi murales rappresentati e raffigurati sui muri delle case del borgo piemontese, è possibile rivivere ogni giorno la famosissima e celebre storia di Collodi del bambino-burattino Pinocchio.

Attilio Mussino, il più celebre illustratore del personaggio di Collodi soprannominato per questo “zio di Pinocchio”, ha trascorso a Vernante gli ultimi anni della sua vita, dal 1944 al 1954, poiché la sua ultima compagna, Margherita, era originaria proprio del paesino dell’Alta Val Vermenagna.

Per rendere omaggio al famoso illustratore, nel luglio 1954, i due vernantesi Bartolomeo Cavallera e Bruno Carletto, conosciuti con il soprannome de “il Gatto e la Volpe”, decisero di far rivivere le scene del romanzo per ragazzi sui muri del paese.

Le scene dei murales sono illustrazioni della prima edizione di Pinocchio disegnata da Attilio Mussino per la casa editrice fiorentina Bemporad e uscita nel 1910-1911.

Con il trascorre degli anni i murales si sono moltiplicati. Oltre ai murales numerose sono le sagome e le statue che si trovano nei giardini e sulle scalinate.

E’ presente anche il museo cittadino dedicato a Mussino, in cui si possono ammirare la prima edizione illustrata del Pinocchio del 1911, il libro con le pagine animate uscito nel 1942 e le 33 tavole illustrate dell’ultima edizione realizzata da Mussapi, apparsa su “Il Giornalino” nel 1952.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.