Castello di Casotto (Sec. XII) di Garessio (Piemonte)

Altro Viaggi Viaggi ed esperienze family friendly

Il Castello di Casotto, in origine monastero certosino, fu acquisito dai Savoia e trasformato in castello di caccia da Carlo Alberto. La certosa, tuttavia, non fu mai luogo di rappresentanza ma di svaghi privati: qui Vittorio Emanuele II, il re cacciatore, organizzava imponenti spedizioni venatorie e la principessa Maria Clotilde trascorreva l’estate. 

Ancora oggi, frammenti della vita di corte emergono dalle camere da letto con arredi originali e dalle cucine del re.

Per conoscere la storia in dettaglio vi lascio il link ufficiale https://www.comune.garessio.cn.it/

Informazioni e Orari:

E’ obbligatoria la prenotazione telefonica entro le h 17.00 del giorno precedente.

Il Castello di Casatto è aperto da aprile a ottobre tutti i fine settimana
Inoltre sarà aperto nei seguenti giorni feriali:
AGOSTO dal mercoledì alla domenica
SETTEMBRE mercoledì pomeriggio – venerdì, sabato e domenica
Accesso consentito esclusivamente con visita guidata.
Prenotazione obbligatoria da effettuarsi dal martedì alla domenica dalle ore 9,30 alle 17,00 (entro le ore 17,00 del giorno precedente) telefonando al numero +39 347/8386179

Durata della visita 1 h.15
Turni di visita: 10,00 – 11,30 – 14,00 – 15,30 – 17,00

10,00 € intero
8,00 € over 65/scuole
7,00 € ragazzi dai 7 ai 14 anni/agenzie di viaggio
gratuito da 0 a 6 anni

Buona Visita!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.